Rubriche

Rubriche: Siragusa, ‘ribadisco il giudizio negativo sull’amministrazione’

Rubriche: Siragusa, ‘ribadisco il giudizio negativo sull’amministrazione’

Continuiamo con gli appuntamenti della rubrica di ispirazione politica. Oggi abbiamo incontrato il capogruppo consiliare del Polo civico, Guido Siragusa

Consigliere Siragusa, lei ha già esperienza in seno al consiglio comunale. Come giudica questa esperienza con occhi più maturi?

“Penso che svolgere le funzioni di consigliere comunale sia sempre un onore , ricevere un mandato  elettivo rappresenta un’opportunità e un’occasione per potere fare qualcosa di utile per la città, anche se,  per le limitate competenze del consiglio comunale, molto spesso si ci sente impotente di fronte ai tanti  problemi che affliggono  la  città”.

 

Due figure istituzionali, due mozioni: a cosa porterà tutto ciò?

 

“Mi pare di capire  che fa riferimento al presidente del consiglio e al Sindaco . Nel primo caso,  ritengo che stiano emergendo tutte le  contraddizioni manifestate al momento della candidatura dell’attuale presidente, infatti l’errore commesso  della dirigenza del PD  di ritenere che il presidente  doveva, per forza di cose, essere scelto tra i componenti del Gruppo consigliare  dello stesso partito,   aprì una corsa senza esclusione di colpi, che ha, di  fatto, impedito che si discutesse nel  merito della questione. Per dirla in breve non si è entrati nel merito delle scelte ma bensì  si è partecipato ad un Derby:  niente di più sbagliato!

Sulla mozione al Sindaco, ritengo che lui stesso non stia facendo   nulla  per evitarla anzi  per alcuni  passaggi fatti dal  sindaco ho l’impressione che la cerchi. Forse per deresponsabilizzarsi di fronte all’incapacità di risolvere qualsiasi problematicità”.

 Sarete mai capaci di lasciare la poltrona? Chi per velleità politiche, chi per vile denaro……

“Preferisco non  rispondere,  la domanda non mi piace, infatti sfiduciare il sindaco è sempre  un momento  in cui viene messo in discussione un mandato elettivo conferito dal corpo elettorale ,pertanto ritengo che bisognerebbe parlarne  con il giusto rispetto ma soprattutto dopo avere fatto le giuste considerazione , ribadisco  il giudizio negativo sull’attuale Amministrazione”.

 

 


Come vede questo momento storico della città e la sua gestione?

 

“Non mi pare che sia utile ripetere sempre le stesse cose o guardare al passato, ritengo che bisogna diffidare di quei politici che parlano sempre  di problemi ,  senza  mai accennare alle soluzioni. Come ho avuto modo di ribadire tante volte  l’unica cosa  concreta che Gela ha , è il protocollo d’intesa e tutto quello è previsto in esso . La cosa che mi preoccupa è la gestione del protocollo da parte dell’Amministrazione Comunale con a capo il Vice Sindaco,  In tutti i passaggi importanti di questa amministrazione si ha l’impressione   che  volutamente  si  pensi  molto all’oggi e poco o niente al domani . Infatti  a sentire Siciliano  l’unica prospettiva  per questa città è la logistica portuale ,  dimenticando volutamente che  Gela ha una vocazione industriale, fatta di Metalmeccanici ed Elettrostrumentali. mestieri a rischio estinzione  dopo la realizzazione della Green Raffinery e della nuovo Centro Gas a servizio dei pozzo a mare”

 

 

Cosa c’è nel futuro politico di Siragusa: candidatura a sindaco o cosa?

 

“Non sfuggo alla domanda , il mio futuro politico ritengo che dipenda da come sarò  in grado  di parlare con la gente e dalle mia capacità di offrire all’opinione pubblica soluzione dei problemi irrisolti di questa città . Per troppo tempo i politici di destra e di sinistra  e oggi quelli del MS5 si sono limitati ad una semplice enunciazione,infatti tutti bravi a fare diagnosi per poi scordarsi all’indomani delle elezioni di quanto promesso. Pertanto ritengo che sia estremamente importante  che  l’elettore si convinca che bisogna diffidare dagli imbonitori e dai ciarlatani , se ciò  avverrà sarò pronto a dare un contributo”.

Stampa articolo
Visualizzazioni articolo: 1.606
Rubriche

di più in Rubriche

Vi do un comandamento: che vi amiate gli uni gli altri. Come io ho amato voi

Redazione19 Maggio 2019

Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono

Redazione12 Maggio 2019

Una cascata di pesce ….. e Pietro capitola!

Redazione5 Maggio 2019

«Se non vedo… io non credo».

Redazione28 Aprile 2019

Ha sconfitto la morte. E’ risorto

Redazione21 Aprile 2019

“Giovani traditi dall’ondata di nazionalismo”

Redazione15 Aprile 2019

“..Crocifiggilo, crocifiggilo!”

Redazione14 Aprile 2019

La donna sorpresa in adulterio

Redazione7 Aprile 2019

“.. questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato”

Redazione31 Marzo 2019