Politica

Miccichè si è dimesso

Miccichè si è dimesso

PALERMO – Un diniego fatale per l’assessore Miccichè. Dopo le polemiche che lo hanno travolto nei giorni scorsi, scoppiate a seguito del servizio mandato in onda da ‘Le iene’  di Italia 1, l’assessore regionale alle Politiche Sociali, Gianluca Micciché ha deciso di rassegnare le dimissioni. La vicenda che lo ha travolto è quella dei due fratelli di Palermo, disabili e non autosufficienti, Alessio e Gianluca Pellegrino, di 24 e 34 anni, che da più di un anno attendono il sevizio di assistenza domiciliare.

Una storia che – dice l’ormai ex assessore – “mi ha profondamente addolorato e turbato, ha assunto una dimensione mediatica che va ben oltre i fatti e che rende un’immagine deformata della mia persona e del mio impegno politico . La situazione che si è determinata non mi consente di continuare con serenità il mio lavoro, per questa ragione e per tutelare la dignità delle istituzioni ho rassegnato le mie dimissioni da assessore al presidente della Regione”.

Una decisione maturata dopo un vertice con i Centristi in cui è emersa la necessità di fare un passo indietro e prendere una decisione.

Crocetta ha commentato la decisione definendola  un “atto di responsabilità a tutela delle istituzioni regionali, che pertanto ho accolto. Ho già avviato l’interlocuzione con i Centristi per l’Europa per trovare insieme una rapida soluzione, confermando la solidità del rapporto con questa area politica. Sin da oggi ho assunto l’interim per evitare la vacatio amministrativa”.

Poi c’è stata la seconda puntata che è stata peggio della prima: l’assessore è andato a far visita ai fratelli Pellegrino, si è impegnato ad assegnare il servizio ma ha chiesto loro di aiutarlo nel ripristinare la sua credibilità con i mass-media. Non sapeva però che in quella casa c’era una telecamera nascosta. E da lì il secondo servizio che ha completato l’opera.

Esulta il Movimento 5 stelle che aveva chiesto a gran voce le dimissioni dell’assessore alle politiche sociali.

“La prima azione da applausi del governo Crocetta”.

Commenta così il gruppo parlamentare M5S all’Ars la notizia delle dimissioni dell’assessore alla Famiglia Micciché, travolto dal caso dei due fratelli disabili lasciati in attesa per ore senza una risposta.

“Prendiamo atto delle dimissioni – afferma il deputato Giancarlo Cancelleri – benché arrivate solo a causa della tempesta mediatica scatenata dai servizi televisivi realizzati da Le Iene e non dalla consapevolezza di aver calpestato sacrosanti diritti di persone che andrebbero trattate con premura, solerzia e particolare attenzione”.

“Speriamo – continua Cancelleri – che questa vicenda serva da monito a chi, sprofondato nelle comode poltrone dei palazzi del potere, finisce per guardare solo al proprio tornaconto e alla propria carriera piuttosto che al benessere collettivo. Sfruttiamo questo episodio per rilanciare la questione dell’assistenza e farla diventare centrale nel bilancio regionale, perché in futuro non si verifichino gli odiosi black-out assistenziali che anche noi, come gruppo parlamentare, abbiamo spesso denunciato”

“C’è una proposta di legge del M5S sulla ‘vita indipendente’ – conclude Cancelleri – ferma in commissione, se Crocetta ha davvero a cuore il tema, la metta immediatamente fra le priorità di questa prossima settimana, è giunto il momento di chiudere questa orribile vicenda con un lieto fine per tutti quei cittadini siciliani che da troppo tempo aspettano il riconoscimento di un sacrosanto diritto”.

Stampa articolo
Visualizzazioni articolo: 1.223
Politica

di più in Politica

Dopo le amministrative il Pd pensa alle europee

Liliana Blanco20 Maggio 2019

L’Udc continua a parlare di politica a largo raggio

Redazione20 Maggio 2019

Consultazioni: non prima di martedì

Liliana Blanco20 Maggio 2019

Siciliano torna nella scena politica in una veste nuova

Redazione19 Maggio 2019

Agevolazioni per i viaggi degli elettori delle Europee

Redazione19 Maggio 2019

Il PdF, unico gruppo politico con un candidato gelese alle europee

Liliana Blanco18 Maggio 2019

Nuovo consiglio comunale: alle battute finali la verifica

Liliana Blanco17 Maggio 2019

Greco: “chiedetemi tutto per la città ma nessun favore personale”

Liliana Blanco16 Maggio 2019

La marcia dei sindaci su Palermo per la crisi delle province

Redazione15 Maggio 2019