Cultura e Società

Premio Strega, tra i dodici semifinalisti non c’è Silvana Grasso

Premio Strega, tra i dodici semifinalisti non c’è Silvana Grasso

Roma – La scrittrice Silvana Grasso non fa parte della rosa dei dodici semifinalisti della settantunesima edizione dello Strega — la prima dopo la scomparsa di Tullio De Mauro, che ne fu presidente. Tra chi resta fuori c’è dunque la casa editrice Marsilio, nonostante concorresse con i due candidati Silvana Grasso (Solo se c’è la Luna) e Giorgio Pressburger (Don Ponzio Capodoglio). Grandi editori, insieme a un gruppo di piccoli e medi, promuovono i dodici finalisti scelti dal Comitato direttivo, presieduto da Melania G. Mazzucco, e svelati durante la fiera milanese. Ci sono Teresa Ciabatti con La più amata (Mondadori) e Paolo Cognetti con Le otto montagne (Einaudi). Rizzoli invece, dopo la vittoria con Edoardo Albinati, si era sfilata, così come hanno rinunciato La Nave di Teseo e Feltrinelli (nonostante l’ipotesi Saviano). Il gruppo Gems è presente con È giusto obbedire alla notte di Matteo Nucci (Ponte alle Grazie), Giunti con Gin tonic a occhi chiusi di Marco Ferrante. Tra i dodici semifinalisti del premio, promosso da Fondazione Bellonci e Liquore Strega, entra la giovanissima Sem con Amici per paura di Ferruccio Parazzoli e ce la fa Laterza, alla sua prima volta, con La stanza profonda di Vanni Santoni. Dentro e/o con Le cento vite di Nemesio di Marco Rossari, Neri Pozza con La compagnia delle anime finte di Wanda Marasco, Manni con Un’educazione milanese di Alberto Rollo, direttore editoriale di Baldini & Castoldi, a sua volta tra i semifinalisti con Malaparte. Morte come me di Monaldi&Storti. Completano la dozzina Chiara Marchelli con Le notti blu (Perrone) e Nicola Ravera Rafele con Il senso della lotta (Fandango Libri).La giuria è stata estesa a 660 lettori: la prima votazione per la cinquina finalista si svolgerà in Casa Bellonci, sede della Fondazione, il 14 giugno. La seconda, con la proclamazione del vincitore, è fissata per il 6 luglio e tornerà nella storica sede del Ninfeo di Villa Giulia a Roma.

Stampa articolo
Visualizzazioni articolo: 252
Cultura e Società

di più in Cultura e Società

Convegno sulla Misericordia domenica a Gela

Redazione26 aprile 2017

Come prevenire il cancro al colon: conferenza all’Auser

Redazione24 aprile 2017

Vescovo: “Solo l’adorazione perpetua può salvare Gela”.

Liliana Blanco23 aprile 2017

Cultura verghiana: è già storia

Redazione22 aprile 2017

Concerto di Dario Fortunello al Palazzo Pignatelli

Redazione22 aprile 2017

‘Solo se c’è la luna’ domenica a Butera

Redazione22 aprile 2017

Don Enzo Cultraro parroco degli ultimi in Chiesa Madre ‘Pregate per me’

Rosa Battaglia21 aprile 2017

Licata, la Comunità MASCI festeggia 30 anni di vita

Redazione20 aprile 2017

“Alternare la scuola e il lavoro”: convegno alla Regione

Redazione19 aprile 2017

Una ventata di freschezza nel panorama giornalistico locale. Una nuova avventura “web-based” voluta, creata e condotta da un team giovane e competente. Una piazza virtuale per tutti i gelesi sparsi nel mondo e non solo. Questo e molto altro nel nuovo web-magazine che racconterà Gela e il circondario attraverso notizie in tempo reale, approfondimenti e una particolare attenzione alle storie, ai personaggi e agli eventi.

iscritto al n.3/2010 del registro di stampa in data 28/05/2010 del tribunale di Gela
Direttore Responsabile: Rosa Laura Battaglia - Editore: Pubblivision P.IVA: 01991870856