Politica

Sfiducia: se qualcuno ritira la firma, non se ne fa niente

Sfiducia: se qualcuno ritira la firma, non se ne fa niente

Gela – Mentre il Presidente del Consiglio comunale Alessandra Ascia sta procedendo alla convocazione del consiglio comunale per discutere della mozione di sfiducia previsto per il 27 ottobre,  si prospetta una possibilità di decadenza nel caso in cui qualche consigliere ritirasse la firma: da una nota dell’ufficio legislativo tratta dalla banca dati della Regione Siciliana in merito all’interpretazione della norma sulla mozione di sfiducia al sindaco nella nota che gira da qualche giorno nell’ambito politico, si evince l’istituto della mozione di sfiducia e le gravi conseguenze che da essa ne discendono. ” Con riferimento alla sottoscrizione – si legge – la nota “prevede la libertà del ritiro dell’adesione fino all’estremo limite della votazione sembra consentire la possibilità del verificarsi di eventuali ricomposizioni tra organi ed evitarne la dissoluzione pertanto dalla nota si legge che la mozione di sfiducia può da parte di uno o più consiglieri che l’ha presentata che ha mutato la sua opinione ritirare la firma.

In tal caso l’ufficio legale della Regione da un’interpretazione chiara sostenendo che qualora e conseguentemente al ritiro di una o più adesioni se il numero dei firmatari rimasti sia inferiore ai due quindi dei consiglieri assegnati la mozione di sfiducia si considera ritirata e ove la discussione sia già iniziata la seduta non potrà che essere chiusa senza porre in votazione il documento”. Quindi se qualcuno ritirasse la firma non ci sarà alcuna mozione di sfiducia.

banner vision

Stampa articolo
Visualizzazioni articolo: 688
Politica

di più in Politica

Bonura: agevolazioni e sussidi per i pazienti oncologici

Redazione15 gennaio 2018

Federico: il 4 marzo potrebbe tornare onorevole

Liliana Blanco15 gennaio 2018

PD: “no alle candidature imposte dall’alto”

Redazione13 gennaio 2018

Cascino rimanda al mittente le accuse sulla sfiducia: “presto cresceremo!”

Liliana Blanco12 gennaio 2018

L’assessore regionale Falcone prende in carico la questione Porto

Redazione12 gennaio 2018

Centrodestra: “I ‘contentini’ hanno fatto saltare la sfiducia”

Liliana Blanco11 gennaio 2018

Musumeci ha votato si alla decurtazione di 800 mln per la Sicilia. Tuona il M5S

Redazione11 gennaio 2018

Pd: i candidati vengano scelti dal territorio

Redazione10 gennaio 2018

Popolo della famiglia: pronti per la battaglia dei valori

Liliana Blanco9 gennaio 2018

Una ventata di freschezza nel panorama giornalistico locale. Una nuova avventura “web-based” voluta, creata e condotta da un team giovane e competente. Una piazza virtuale per tutti i gelesi sparsi nel mondo e non solo. Questo e molto altro nel nuovo web-magazine che racconterà Gela e il circondario attraverso notizie in tempo reale, approfondimenti e una particolare attenzione alle storie, ai personaggi e agli eventi.

iscritto al n.3/2010 del registro di stampa in data 28/05/2010 del tribunale di Gela
Direttore Responsabile: Rosa Laura Battaglia - Editore: Pubblivision P.IVA: 01991870856