Politica

Question time scarna dopo le regionali

Question time scarna dopo le regionali

Gela – Lo sport in primo piano, dopo la pausa delle elezioni regionali. Ieri sera in occasione della question time i Consiglieri Comunali Di Dio Luigi e Caruso Francesca di Energie PER l’Italia  hanno presentato all’Amministrazione comunale una interrogazione per conoscere quali iniziative urgenti  l’ amministrazione sta adottando per risolvere i problemi elencati e il cronoprogramma degli interventi e come intende definitivamente gestirlo.  “L’impianto sportivo in oggetto nasce dalla promessa effettuata nel 1991 dall’allora Presidente della Repubblica Francesco Cossiga – scrivono i consiglierei –  riguardante la realizzazione in città di una struttura sportiva utile all’impegno dei giovani in attività sane in un periodo difficile per la storia della Sicilia.  Che nell’ ottobre 2009, il palazzetto viene inaugurato e da allora ospita le partite di diverse squadre locali di pallacanestro e di calcio a 5.  Che l’utilizzo di questa struttura più volte vandalizzata non ha mai avuto una complessiva funzionalità cosi come da progetto;  Che tale struttura ha avuto sempre un utilizzo parziale rispetto alle sue possibili potenzialità di struttura complessa di utilizzo;  Che da verbali  effettati dalla commissione Sport del Comune di Gela risulta che la struttura in questione manchi dell’impianto antincendio adeguato – dell’impianto di refrigerazione – dell’insonorizzazione – della mancanza di acqua calda con metano ma con semplice scaldabagni elettrici insufficienti – dal parquet non a norma – per non parlare della parte dei sevizi collaterali inesistenti che potrebbero rendere fruibile al meglio la struttura. CONSIDERATO Che questa struttura di grande Valore per la Città deve definitivamente essere completata affinché venga usufruita nelle più molteplici attività cosi come i palazzetti efficienti sparsi in Italia”. L’assessore Di Francesco , presente in aula ha rassicurato i consiglieri sui lavori di completamento. Sempre sul tema dello sport ieri sera è stata discussa l’interrogazione presentata dalla consigliera Sara Bonura sul pista di atletica leggera : in questo caso l’assessore ha spiegato che il progetto è inserito nel piano triennale delle opere pubbliche e la realizzazione potrebbe essere finanziata con una parte dei trentadue milioni di euro delle compensazioni Eni.  Non si cono invece prospettive rassicuranti per la realizzazione del canile comunale. Non sono state discusse  le due interrogazioni del gruppo consiliare di DiventeràBellissima perché in aula non c’erano gli assessori competenti: quindi niente discussione sull’avvio del servizio di trasporto pubblico per gli studenti che vivono nei quartieri balneari né l’interrogazione dell’affidamento degli impianti sportivi.

Stampa articolo
banner vision
Visualizzazioni articolo: 692
Politica

di più in Politica

Se non paghi i tecnici, non costruisci!

Redazione18 ottobre 2018

Zappulla e Messina nel direttivo nazionale del Popolo della famiglia

Liliana Blanco17 ottobre 2018

Tutti sul carro della Lega: ma in provincia verranno assegnate 150 tessere

Liliana Blanco17 ottobre 2018

Il Popolo della Famiglia dal Papa: probabile ingresso di due gelesi nel direttivo nazionale

Liliana Blanco17 ottobre 2018

Decreto Semplificazione, mobilità in deroga per gli operai dell’indotto gelese

Rosa Battaglia17 ottobre 2018

Mauro: “La politica imponga ad Eni le bonifiche e poi può andarsene da Gela”

Liliana Blanco15 ottobre 2018

Parte da Gela il tour sulla famiglia

Redazione13 ottobre 2018

Bilancio di 24 giorni di attività – VIDEO

Liliana Blanco11 ottobre 2018

Di Cristina: “prima il programma “

Liliana Blanco10 ottobre 2018