Politica

“Assessore, si accomodi fuori!” Un altro consiglio comunale a vuoto

“Assessore, si accomodi fuori!” Un altro consiglio comunale a vuoto

Gela – Torna in aula il Consiglio comunale per parlare di bilancio. Ma il sindaco non è in aula, c’è invece il vecchio nuovo assessore Morello ed è un fuoco incrociato contro Morello.  A prendere la parola il consigliere del Pd Carmelo Orlando: “Strano che non ci sia il sindaco a ripresentare la nuova edizione della giunta, mi sembra una cosa non di buon gusto”.

“Stasera era importante la presenza del sindaco – ha detto Cirignotta –  La città non sta capendo più niente. Eravamo fermi all’azzeramento ma due vecchi assessori sono stati riproposti. Questa amministrazione sta facendo ridere tutta l’Italia. Inoltre vogliamo capire se l’assessore Mauro sia stato nominato come tecnico o politico. Fino a quando non si chiarirà cosa vuole fare il sindaco, non si può andare avanti. E’ una vergogna: ho vissuto diverse sindacature ma così in basso non si era arrivati mai. Il consiglio comunale rappresenta la città e se non viene il sindaco propongo di abbandonare l’aula”.

“Vorrei parlare di bilancio col sindaco o col delegato al bilancio – ha detto Ventura di Sicilia Futura.  mi chiedo chi debba rappresentare l’assessore al bilancio. La delega, in questo momento è del sindaco non si può parlare di bilancio”.

Il consigliere Scerra ha annunciato che Forza Italia abbandonerà l’aula ponendo un quesito al segretario generale Amorosia, se l’assessore Morello abbia la delega al bilancio o meno.

Il segretario generale ha risposto dicendo che l’assessore Morello , al momento, rappresenta l’amministrazione ma non risulta che abbia ricevuto la delega al bilancio. Scerra quindi reitera la volontà di abbandonare l’aula per protestare contro il sindaco che si prenderebbe gioco del consiglio comunale. “Abbiamo un assessore senza delega – ha detto Scerra – e noi non possiamo accettare il bluf ordito dal sindaco”.

“L’assessore in aula non ha alcuna delega – dice Gallo –il sindaco aveva parlato di volere mettere su una giunta politica e non tecnica come era quella precedente. Ma visto che sono stati confermati i due assessori che hanno svestito i panni dei tecnici per vestire quelli politici, volevo sapere da quale gruppo politico ad indicare Morello e anche Mauro”.

“ Mi sento imbarazzato per Morello – ha detto il consigliere Siragusa- che viene in consiglio comunale ma non viene presentato dal sindaco. Noi siamo già commissariati per il bilancio. Io al posto suo assessore , abbandonerei l’aula per una forma di rispetto. Capisco che fa parte del duo Siciliano – Morello, ma la sua presenza ci mette in difficoltà. Quindi chiami il sindaco o si accomodi fuori. Presidente sospenda il consiglio comunale”.

“Presidente la mia nomina  risulta agli atti – dice Morello – io ho grande rispetto per il consiglio comunale, certo magari non è opportuna la presenza in questo momento. Se avete ragione io mi alzo e me ne vado”

La presidente dice che all’ufficio di presidenza , ad oggi, non è arrivata la determina. Non mette in dubbio che ci sia ma la carta ufficiale non è arrivata.

La consigliera Pingo sottolinea che si continua a giocare in consiglio comunale. “Questi giochetti non portano nulla alla città. Io non ci sto, perché abbiamo dimostrato di volere bene alla città, ma abbiamo bisogno della giunta e il sindaco non si degna di venire. La città ha bisogno di servizi e invece si continua sulla linea equivoca, il piatto amministrato nel privato, non certo qui nella casa comune”.

“Non solo ci protremmo impantanare nella forma – ha detto Morgana- ma anche nella sostanza. Il sindaco ha aperto ad una giunta politica e poi conferma un tecnico. Ci apprestiamo a votare atti della giunta con un assessore privo di delega. Siamo in una fase di stallo. Il consiglio quindi dovrebbe essere rinviato: noi attendiamo una giunta politica, se poi il sindaco ci fa la cortesia di dimettersi lo prendiamo per buono, ma per noi l’assessore Morello non rappresenta nessuno”.

La consigliera Bennici propone di rinviare il consiglio comunale a mercoledì 6 dicembre.  Dopodichè il consiglio  viene rinviato

Stampa articolo
banner vision
Visualizzazioni articolo: 1.668
Politica

di più in Politica

No alla videosorveglianza: la bugia del sottosegretario, in fumo 40 mila euro.

Liliana Blanco16 novembre 2018

Lorefice: “Faremo luce su quelle attività illecite che stanno distruggendo il nostro ambiente”

Redazione16 novembre 2018

Trizzino sul Muos: dimostreremo che le onde elettromagnetiche del Muos sono pericolose

Redazione15 novembre 2018

Niente approvazione per la mozione sulle pale eoliche

Liliana Blanco15 novembre 2018

Adinolfi a Gela a dicembre: grandi manovre per il radicamento del PdF

Liliana Blanco14 novembre 2018

Casciana: “una costituente per scegliere il nuovo governo della città”

Liliana Blanco14 novembre 2018

Federico sul promo-sindaco: “niente nomi ma progetti condivisi con i partiti regionali”

Liliana Blanco13 novembre 2018

Lega: “adesso programmiamo le primarie”

Redazione13 novembre 2018

Obiettivo centrato: 180 agenti in più in Sicilia; 29 in provincia di Caltanissetta

Liliana Blanco12 novembre 2018