Politica

Cascino rimanda al mittente le accuse sulla sfiducia: “presto cresceremo!”

Cascino rimanda al mittente le accuse sulla sfiducia: “presto cresceremo!”

Gela – “Chi è questo centrodestra che si riunisce per criticare l’altro centrodestra che rappresenta la parte preponderante del centrodestra gelese, il Governatore della Sicilia e che fra poco conterà ben quattro consiglieri comunali nell’assise cittadina?”. Non le manda a dire il capogruppo di ‘Diventerà Bellissima’ in seno al consiglio comunale, Vincenzo Cascino, dopo la nota di ‘censura’ diffusa ieri da ‘Energie per l’Italia’, Liberali, Forza Italia e Lega-Salvini Premier e Fratelli d’Italia. “Come fa a riunirsi ed a definirsi centrodestra, una parte politica che raccoglie i fuorusciti della sinistra meno in vista del passato. La storia politica di quanti hanno firmato la nota parla da sé e non devo certo raccontarla io, perché la conoscono tutti. Questi rappresentanti di partiti di minoranza, si riuniscono definendosi di centrodestra e lanciano sermoni contro una parte dello stesso centrodestra, senza degnarsi di invitare ‘Diventerà Bellissima’. Rimandiamo al mittente le presunte accuse. Il nostro rappresentante Panebianco ha fatto rilevare l’illegittimità della mozione di sfiducia, ha esercitato un suo diritto come consigliere competente in materia legale. La Di Modica ha ritirato per prima la sua firma alla mozione e Panebianco si è accodato. E’ stato redarguito dal Presidente della Regione: ha spiegato il suo punto di vista. Tutto si è appianato e allora, gli amici del centrodestra cosa recriminano? Perché come è stato proposto in aula, non è stata ripresentata l’8 gennaio la nuova e legittima mozione? Noi eravamo e siamo disponibili a ripresentarla: che lo facciano e poi ci possiamo confrontare in aula. Noi stiamo crescendo e aumenteremo di numero al più presto”. Di fatto tutto le nubi si sono dissipate in casa ‘Diventerà bellissima’, nonostante i sospetti sulla presentazione dell’assessore Gianbattista Mauro, nonostante le accuse a Panebianco che ha fatto rilevare i dubbi sulla illegittimità della mozione, che ha fatto saltare i piani. Certo il partito del Governatore si è esposto a chiacchiere nelle ultime settimane. Ma nel suo interno è tornato il sereno: nessuno rischia niente anche se il Governatore non ha finora scelto nessun gelese da piazzare nelle alte sfere. Adesso si attendono le decisioni del 20 gennaio quando verranno scelti i nominatici delle segreterie provinciali , mentre il quarto nome di Diventerà bellissima in consiglio comunale dovrebbe essere quello della consigliera indipendente Maria Pingo. Per ora tutto sotto silenzio, si vedrà!

I segretari del Centrodestra sostengono con prove che il capogruppo di Diventerà Bellissima  Cascino è stato invitato ma non ha partecipato adducendo come scusante di aver avuto un improvviso contrattempo; in alternativa era stata invitata anche la consigliera Comandatore.

Stampa articolo
banner vision
Visualizzazioni articolo: 953
Politica

di più in Politica

Se non paghi i tecnici, non costruisci!

Redazione18 ottobre 2018

Zappulla e Messina nel direttivo nazionale del Popolo della famiglia

Liliana Blanco17 ottobre 2018

Tutti sul carro della Lega: ma in provincia verranno assegnate 150 tessere

Liliana Blanco17 ottobre 2018

Il Popolo della Famiglia dal Papa: probabile ingresso di due gelesi nel direttivo nazionale

Liliana Blanco17 ottobre 2018

Decreto Semplificazione, mobilità in deroga per gli operai dell’indotto gelese

Rosa Battaglia17 ottobre 2018

Mauro: “La politica imponga ad Eni le bonifiche e poi può andarsene da Gela”

Liliana Blanco15 ottobre 2018

Parte da Gela il tour sulla famiglia

Redazione13 ottobre 2018

Bilancio di 24 giorni di attività – VIDEO

Liliana Blanco11 ottobre 2018

Di Cristina: “prima il programma “

Liliana Blanco10 ottobre 2018