Politica

Federico: il 4 marzo potrebbe tornare onorevole

Federico: il 4 marzo potrebbe tornare onorevole

Caltanissetta- Grandi manovre in casa Forza Italia: il partito ha chiesto il collegio uninominale con un solo candidato. Due sono i nomi che circolano insistentemente: Mancuso e Federico. E il medico gelese torna alla politica attiva. Perché ammesso che venga candidato Mancuso, Federico primo dei non eletti di diritto siederà di nuovo fra gli scranni dell’Ars di Palermo. “In considerazione del fatto che Forza Italia è il primo partito del collegio nisseno, le prospettive sono  buone e la candidatura di uno dei due apre le porte a buoni posizionamenti. Anche se non verrò candidato avremo lo stesso un posto a Roma ed uno a Palermo. In ogni caso tutto deve essere concordato e condiviso fra tutte le segreterie ”. Si va verso le definizioni con gli incontri con i leader Berlusconi e Miccichè. Ci sono degli appuntamenti fissati per gli adempimenti: oggi si depositano i simboli ed il 29 gennaio è l’ultimo giorno per l’ufficializzazione delle candidature. Il fermo di Pino Federico quindi potrebbe durare solo pochi mesi per poi tornare ad essere deputato, a Palermo o a Roma.

Vent’anni di politica attiva, ora deputato all’Ars e domani potrebbe essere rappresentante politico a Roma. Forza Italia vuole cavalcare l’onda positiva che ha portato all’elezione di Michele Mancuso  con quasi 7 mila voti di cui una parte provenienti da Gela, alle prossime competizioni del 4 marzo. Insediato da poco più di un mese, si apre un’altra prospettiva che Mancuso non smentisce sostenendo che, qualora il partito dovesse chiedergli questo nuovo impegno, non potrà sottrarsi. Non è dato sapere ancora se potrebbe essere candidato alla Camera od al Senato. Di certo l’ascesa di Mancuso non si ferma e va a braccetto con l’impegno del leader di Forza Italia Silvio Berlusconi  a partire dal ’94 da quando ha ricoperto l’incarico dagli elettori di consigliere comunale, poi quello di segretario di partito, poi presidente del consiglio provinciale, oggi deputato all’Ars e domani, forse deputato nazionale.

Stampa articolo
banner vision
Visualizzazioni articolo: 1.918
Politica

di più in Politica

Crisi CMC al MISE. Lorefice, Pignatone e Cancelleri: “subito una soluzione per riprendere i cantieri”

Redazione17 Gennaio 2019

Strade siciliane disastrate, in arrivo il commissario straordinario per fare partire i lavori

Redazione17 Gennaio 2019

Salvini a Gela ad aprile: annuncio del Circolo

Liliana Blanco17 Gennaio 2019

Il consiglio comunale chiede alla Regione lo stato di calamità naturale

Redazione16 Gennaio 2019

Mentre la politica litiga, Melfa annuncia la sua candidatura

Liliana Blanco15 Gennaio 2019

Lega: Candiani prende la parola per difendere i suoi

Redazione15 Gennaio 2019

Incarbone ringrazia ma altri no

Liliana Blanco15 Gennaio 2019

Filippo Incarbone nuovo commissario di F.I.

Redazione14 Gennaio 2019

Scichilone: “L’Udc si farà portavoce del centrodestra unito”

Liliana Blanco14 Gennaio 2019