Sport

Kimberly Scudera vince il Bronzo al XXXI Campionato Italiano indoor Para-Archery

Kimberly Scudera vince il Bronzo al XXXI Campionato Italiano indoor Para-Archery

Palermo – La campionessa gelese Aias-Arco Club Gela conquista la medaglia di bronzo grazie a un 6-4 contro Francesca Morselli Arcieri Aquila Bianca.Il campionato è stato organizzato dalla Dyamond Archery, in collaborazione con la Fitarco, Federazione Tiro con l’Arco, il Comune di Palermo, ed il Comitato Italiano Paralimpico, con il patrocinio del Coni, dell’Inail, dell’Amap, l’associazione medico sportiva Fmsi e dell’unione italiana ciechi e ipovedenti. Quali Testimonial del campionato Italiano sono state nominate due grandi figure del movimento paralimpico: Annalisa Minetti e Alex Zanardi.
Sono terminati ieri con tutte le finali per i titoli assoluti i Campionati Italiani Para-Archery di Palermo. Gli scontri premiano nell’arco olimpico gli azzurri Fabio Tomasulo ed Elisabetta Mijno, nel compound la spuntano Paolo De Venuto e Giulia Pesci mentre nel W1 torna sul primo gradino del podio Nazionale Salvatore Demetrico. I titoli Visually Impaired vanno a Mattia Panariello e Giovanni Maria Vaccaro.

I TITOLI ASSOLUTI – Nell’arco olimpico maschile Open vince il primo titolo assoluto in carriera Fabio Tomasulo del Gruppo Sportivo Paralimpico della difesa, in finale la vittoria decisiva arriva per 6-4 sul campione del mondo mixed team in carica Stefano Travisani delle Fiamme Azzurre. Terzo posto per un altro azzurro Roberto Airoldi che ha la meglio allo shoot 6-5 (10-9) sull’atleta di casa Giuseppe Arcieri (Dyamond Archery Palermo).

In campo femminile per la settima volta in carriera sale sul tetto d’Italia l’iridata mixed team Elisabetta Mijno (Fiamme Azzurre) dopo la vittoria in finale per 6-0 su Vincenza Petrilli (Aida). Bronzo per Kymberly Scudera (Arco Club Gela) grazie al 6-4 ai danni di Francesca Morselli (Arcieri Aquila Bianca).

Nel compound primo titolo italiano al maschile per Paolo De Venuto (Frecce Azzurre) che vince all’ultima sfida un match bellissimo (146-145) con Alberto Simonelli (Fiamme Azzurre) appena convocato nella Nazionale normodotati per i prossimi Mondiali Indoor di Yankton negli Stati Uniti. Il podio si completa con Matteo Bonacina (Arcieri Castiglione Olona) bravo a vincere la partita con il compagno di Nazionale Giampaolo Cancelli (Arcieri Torrevecchia) 145-142.

Tra le donne continua il regno di Giulia Pesci (Arcieri Adivestra) che oggi vince il terzo titolo italiano assoluto di fila al termine di una finale ad altissimo coefficiente di difficoltà con Maria Andrea Virgilio della Dyamond Archery Palermo, la score conclusivo dice 145-138. Terzo posto per Santina Pertesana (Polisportiva Disabili Valcamonica) che batte Ileana Bastianello (Arcieri Scaligeri) 134-133.

Nel W1 maschile torna sul primo gradino del podio dopo il successo del 2016 Salvatore Demetrico (Apple Club Camporotondo) con il successo in finale su Daniele Cassiani (Arcieri Fivizzano) 139-135. La medaglia di bronzo va al collo di Fabio Luca Azzolini (Arcieri Montale) dopo il 134-127 rifilato a Gabriele Ferrandi (Arcieri Ardivestra).

Tra i Visually Impaired 1 il nuovo campione italiano è Matteo Panariello (Arcieri Livornesi) vincente nella sfida per l’oro con Barbara Contini (Arcieri San Bernardo) 6-2. La finale per il bronzo va invece a Giordano Cardellini (Sagitta Arcieri Pesarlo) per 6-0 su Silvano Pasquini (G.S. Non Vedenti Milano Onlus). Nella categoria Visually Impaired 2/3 il titolo italiano va a Giovanni Maria Vaccaro (Dyamond Archery Palermo), l’ultima ad arrendersi è Marina Capria del CUS Roma sconfitta in finale 6-2. Bronzo per Ivan Nesossi che batte Diego Chiapello in un match tutto firmato G.S. Non Vedenti Milano Onlus.

Tra le squadre dell’arco olimpico maschile trionfa la società di casa, la Dyamond Archery Palermo grazie alle frecce di La Rosa, Genovese e Arcieri che in finale hanno la meglio sulla Compagnia Arcieri Ugo di Toscana (Bartoli, Condrò, Dolfi) con il risultato di 5-1. Bronzo all’ A.S.C.I.P (Giorgi, Mancini, Torella) vittoriosa 6-0 sugli Arcieri del Sud (Canaletti, Delmastro, Di Venosa).

Come anche nelle passate edizioni siciliane del campionato, il comitato organizzatore locale ha dedicato le due giornate di sport ad una figura emblematica della lotta alla mafia. Quest’anno l’edizione è stata dedicata all’imprenditore Libero Grassi.
Al campionato hanno partecipato circa 100 atleti ed altrettanti tecnici e accompagnatori, provenienti da tutte le regioni italiane, che ambiscono a conquistare un posto nella squadra che rappresenterà l’Italia all’Europeo che si terrà ad agosto 2018 in Repubblica Ceca. L’evento è stato trasmesso interamente in diretta Streaming e in differita da Raisport 1.

Stampa articolo
banner vision
Visualizzazioni articolo: 649
Sport

di più in Sport

Buoni piazzamenti per Asd Gela sport a Jesolo

Redazione8 ottobre 2018

Consegnate 60 borse di studio ad atleti disabili

Redazione7 ottobre 2018

Sessanta borse di studio a favore degli atleti disabili siciliani

Redazione6 ottobre 2018

Primo Memorial ‘Alessandro Urso’

Redazione27 settembre 2018

3° Memorial Roberto Romagnoli

Redazione21 settembre 2018

Gymnastics Club va alla Golden Age Gym Festival di Pesaro con Di Tavi

Redazione13 settembre 2018

Cascino al secondo posto Memorial Rosario Zappalà dell’etneo

Redazione4 settembre 2018

Primo torneo giallo di basket

Redazione20 agosto 2018

In gara nel ricordo di Giuseppe Lauretta

Liliana Blanco2 agosto 2018