Politica

‘Liberi e uguali’ agguerriti in vista delle elezioni

‘Liberi e uguali’ agguerriti in vista delle elezioni

Gela – L’ombra di Crocetta non esiste piu’ per le possibili alleanze e il magistrato Pietro Grasso inizia un nuovo percorso. Oggi alla presenza di un pubblico numeroso, che ha occupato in ogni ordine di posto la ex Chiesa di San Giovanni, il gruppo dirigente di “Liberi e Uguali” ha accolto con grande entusiasmo il Presidente del Senato, Pietro Grasso, leader di “Liberi e Uguali” che alle prossime elezioni politiche del 4 marzo si presenta con i suoi candidati con propositi ambiziosi di una sinistra di governo alternativa al partito di Renzi, oltre che al centro destra e ai 5 stelle. Sono intervenuti tutti  i candidati di Camera e Senato che hanno riscosso un notevole consenso ed una grande approvazione da parte dei tantissimi cittadini, specialmente le candidate gelesi nelle persone dell’Avv.Franca Gennuso, dell’Avv. Dafne Rimmaudo, candidate entrambe alla Camera dei Deputati. Erano altresì presenti Angelo Marotta, candidato al Senato della Repubblica, Bianca Guzzetta candidata alla Camera e il deputato uscente Mariella Maggio anche lei candidata. Tutti i candidati si sono soffermati sulla necessità di restituire dignità al territorio di Gela dopo le note vicende  della crisi industriale e il progressivo impoverimento del territorio. Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha sottolineato l’importanza del territorio di Gela nella agenda politica di “Liberi e Uguali”, per la sua posizione geografica al centro del Mediterraneo che rende indilazionabile la realizzazione di un porto adeguato alle esigenze di sviluppo marittimo. Il Presidente Grasso ha posto l’accento sul bisogno di reinvestire nelle bonifiche per porre fine ad anni di inquinamento, criticando fortemente l’atteggiamento del governo nazionale a guida Renzi che nell’agosto del 2014 aveva promesso sviluppo ed occupazione salvo poi sortire uno scellerato protocollo di intesa che ha sancito la fine dell’industria petrolchimica con tutte le devastanti conseguenze  sul piano occupazionale. Il ledear di “liberi e uguali” ha ribadito l’importanza della sanità, sottolineando  che in un paese civile i presidi sanitari si aprono e si rafforzano a tutela della salute dei cittadini, come quello della neurologia della clinica convenzionata Santa Barbara, nonché l’importanza del diritto universale allo studio ed alla sua gratuità, come il diritto al lavoro e alla cittadinanza che in quanto universali vanno garantiti senza alcuna incertezza. A conclusione dell’iniziativa politica Pietro Grasso ha invitato tutti i cittadini elettori di votare per i candidati e le candidate di “Liberi e Uguali” espressione di qualità ed innovazione, e consentire alla sinistra di tornare a governare le dinamiche nazionali nell’interesse dei lavoratori, dei giovani, dei precari, delle fasce più deboli della società.

Stampa articolo
banner vision
Visualizzazioni articolo: 1.076
Politica

di più in Politica

Se non paghi i tecnici, non costruisci!

Redazione18 ottobre 2018

Zappulla e Messina nel direttivo nazionale del Popolo della famiglia

Liliana Blanco17 ottobre 2018

Tutti sul carro della Lega: ma in provincia verranno assegnate 150 tessere

Liliana Blanco17 ottobre 2018

Il Popolo della Famiglia dal Papa: probabile ingresso di due gelesi nel direttivo nazionale

Liliana Blanco17 ottobre 2018

Decreto Semplificazione, mobilità in deroga per gli operai dell’indotto gelese

Rosa Battaglia17 ottobre 2018

Mauro: “La politica imponga ad Eni le bonifiche e poi può andarsene da Gela”

Liliana Blanco15 ottobre 2018

Parte da Gela il tour sulla famiglia

Redazione13 ottobre 2018

Bilancio di 24 giorni di attività – VIDEO

Liliana Blanco11 ottobre 2018

Di Cristina: “prima il programma “

Liliana Blanco10 ottobre 2018