Attualità

Nucleo per il controllo strategico: nominati i professionisti. Sono vicini ai consiglieri

Nucleo per il controllo strategico: nominati i professionisti. Sono vicini ai consiglieri

Gela – Via libera alla delibera per la composizione del Nucleo per il controllo strategico. I nomi sono quelli di persone vicine ai consiglieri comunali : si tratterebbe di giovani professionisti  Valentina Leonardo,  Salvatore Camiolo e Crocifisso  Emmanuello.  La delibera è stata adottata e verrà pubblicata a breve. Si dovrà attendere ancora per  le nomine dei professionisti che andranno a comporre l’Organismo indipendente di valutazione. Il sindaco ha bloccato le nomine al momento perché si vuole mettere in linea con le direttive della norma che prevede l’inserimento di una donna professionista. Tutto secretato ma il nome della donna, secondo le voci di corridoio sarebbe quello della commercialista Anna Giudice ; sarebbero confermati invece gli altri due componenti dott. Brentino e Giovanni Tomasi. Le domande pervenute al Comune per l’ Oiv sono state circa 60, in totale per i tre organismi  114 le domande arrivate al Comune di Gela per la formazione degli organismi di controllo previsti dall’Art 1 del decreto legislativo 286/ 1999 che prevede il controllo di regolarità amministrativa e contabile; il controllo di gestione;  la valutazione della dirigenza;  la valutazione ed il controllo strategico.  Il controllo di regolarità amministrativa e contabile è rivolto a garantire la legittimità, la regolarità e la correttezza dell’azione amministrativa. Il controllo di gestione serve a verificare l’efficacia, l’efficienza e l’economicità dell’azione amministrativa al fine di ottimizzare il rapporto costi- risultati. La valutazione della dirigenza rappresenta uno strumento concatenato alle altre tipologie di controllo interno, con particolare riguardo al controllo di gestione, di cui ne utilizza i risultati; la valutazione segue le disposizioni contenute nei contratti collettivi nazionali di lavoro. Il controllo strategico valuta l’adeguatezza delle scelte compiute in sede di attuazione dei piani, dei programmi e degli altri strumenti di determinazione dell’indirizzo politico in termini di congruenza tra risultati conseguiti e obiettivi predefiniti. L’Ente locale ha portato da due a tre gli organismi di controllo che prevedono la supervisione di elementi esterni dotati di requisiti di conoscenza della macchina amministrativa. Hanno partecipato perlopiù professionisti: legali, commercialisti.  Per l’organismo di Controllo di gestione sono state presentate 23 domande e le nomine sono state fatte. C’è attesa per le nomine sull’ Organismo indipendente di valutazione per il quale sono state presentate molte domande e per il Nucleo per il controllo strategico per il quale sono stati emessi due bandi. Al primo hanno partecipato  in 31 ed al successivo 35; quindi in tutto sono state presentate 66 domande di partecipazione. L’obiettivo di tutti è la presidenza per la quale è previsto un cachet di circa 1500 euro, mentre i componenti percepiranno circa 800 euro al netto delle imposte. Si sono insediate le tre professioniste nominate dall’amministrazione comunale per dare vita all’organismo di Controllo di gestione: si tratta degli avvocati Marina La Boria, Evita Lorefice e dell’insegnante Loredana Lauretta.  Un libero professionista di Gela ha presentato la domanda di accesso agli atti vantando un possibile abuso sui titoli di taluna ma l’iter è andato avanti ed adesso è stato perfezionato.

Stampa articolo
banner vision
Visualizzazioni articolo: 1.668
Attualità

di più in Attualità

Domani niente acqua a Caposoprano

Redazione25 Marzo 2019

C’è anche Gela nel progetto di Eni e CNR per lo sviluppo e la ricerca in Italia

Redazione25 Marzo 2019

Via Borromini abbandonata: il presidente del Comitato denuncia

Liliana Blanco24 Marzo 2019

Ecocardiodoppler cercasi: la denuncia di Incarbone

Redazione23 Marzo 2019

“La Solidarietà non ha limiti” all’Aias

Redazione23 Marzo 2019

Sosta a pagamento: la protesta si sposta alla Ghelas

Liliana Blanco22 Marzo 2019

Formazione: la Corte dei conti condanna la giunta Crocetta

Redazione22 Marzo 2019

Erbe selvatiche a go-go’

Liliana Blanco22 Marzo 2019

“Calzini spaiati” per Marta Scicolone all’Enrico Solito

Rosa Battaglia21 Marzo 2019