Attualità

Ricerca nucleare a Gela, pronta un’interrogazione parlamentare

Ricerca nucleare a Gela, pronta un’interrogazione parlamentare

Gela – Riceviamo e pubblichiamo da parte del Comitato Gelensis Populus “Nelle scorse settimane nel quotidiano La Repubblica è stato pubblicato un articolo nel quale veniva presentato un piano congiunto ENI e CNR, che prevede la costruzione presso un’area dell’ex stabilimento di Gela di un centro di ricerca in fase sperimentale sull’energia nucleare. Nello specifico si parlava della realizzazione di un laboratorio nel quale condurre esperimenti relativi alla fusione nucleare. Abbiamo cercato di saperne di più, al fine di capire quali attività si dovessero effettivamente svolgere in questo laboratorio, l’impatto ambientale che simili sperimentazioni potessero creare e quali materiali di scarto e/o risulta dovessero essere stoccati nel nostro territorio. Non riuscendo ad avere alcuna notizia utile e certa in tal senso, abbiamo interpellato le nostre rappresentanze parlamentari del territorio, incontrando nello specifico la deputata avv. Carolina Varchi. Quest’ultima si è mostrata da subito sensibile all’argomento e ha predisposto e depositato un’interrogazione parlamentare, indirizzata al ministro dello sviluppo economico e non solo. Dalla interrogazione, sappiamo che il governo in persona dei ministri competenti viene interrogato su quale progettualità si intende realizzare a Gela, su quali problemi potrebbero derivare da tale specifico progetto su un territorio già fortemente penalizzato da uno sfruttamento industriale indiscriminato, e sulle ricadute di natura economica che potrebbero riguardare l’area gelese. Con l’obiettivo di voler far luce riguardo a questa vicenda, intendiamo informare la cittadinanza che saremo in guardia su qualunque progetto venga calato dall’alto su Gela senza tenere conto del parere dei gelesi, invitando anche il Sindaco e l’assessore competente, sin’ora in assoluto silenzio, a fare chiarezza e a vigilare a che il territorio non venga svenduto ulteriormente”.

Stampa articolo
Visualizzazioni articolo: 3.005
Attualità

di più in Attualità

Compra due loculi e li trova occupati: triste avventura di un contribuente

Liliana Blanco20 Marzo 2019

Gruppi di preghiera per sostenere chi resta e l’anima di Vittoria

Liliana Blanco20 Marzo 2019

Altro che Tav! Noi alla stazione abbiamo una bisca …. ‘casereccia’

Liliana Blanco20 Marzo 2019

Ratificate le nomine dei manager della sanità siciliani: conferma per Caltagirone

Redazione20 Marzo 2019

Le due Italie: al nord si litiga per la Tav ed in Sicilia treni dell’Ottocento

Redazione20 Marzo 2019

Sei milioni ai Comuni per l’assunzione degli energy manager

Redazione19 Marzo 2019

I candidati si impegnano sul futuro degli 8 lavoratori della sosta a pagamento

Liliana Blanco18 Marzo 2019

Torna l’acqua nei quartieri serviti dalla condotta Spinasanta

Redazione17 Marzo 2019

Appello alla deputazione per l’inserimento di Gela nel circuito One Belt, one Road

Liliana Blanco17 Marzo 2019