Attualità

Giuseppe e Paolo sposi ad Isernia

Giuseppe e Paolo sposi ad Isernia

Isernia – E’ di origini gelesi il giovane Giuseppe Cirasa che convolerà ad unione civile il 10 settembre con Paolo Albano a cui è unito da sentimenti amorosi da qualche mese. Giuseppe e Paolo potranno unirsi civilmente grazie alla legge Cirinnà che permette da due anni l’unione fra persone dello stesso sesso. I due sposi giureranno amore eterno il 10 settembre alle 11 nel Comune di Isernia dove vivono insieme e lavorano. La notizia è stata diffusa dal giornale on line IsNews e condivisa dai futuri sposi che in questo modo annunciano con gioia, al mondo, la loro voglia di stare insieme. Giuseppe è a Vittoria e vissuto a Gela da mamma gelese e padre vittoriese. Poi la sua famiglia numerosa si è trasferita in alta Italia e poi ancora negli States. Qui Giuseppe è rimasto per qualche anno, ma è tornato in Italia per motivi di lavoro. A Isernia ha conosciuto l’amore e adesso corona il suo sogno. Eccoli i futuri sposi in vacanza: sprizzano gioia da tutti i pori prima di accostarsi al ‘si’ civile. Giuseppe ha compiuto da poco 37 anni e svolge la professione di operatore sanitario, Paolo compirà fra poco 43 anni ed è uno stilista impegnato in una delle case di moda più in vista del Molise ma colpita dalla crisi di recente. Nessun problema: l’importante è che in famiglia lavori un elemento, per ora! Paolo sensibile determinato e Giuseppe combattivo. “La nostra è stata una decisione presa d’impeto – racconta Giuseppe – quando l’ho visto non ho avuto alcun dubbio: dal primo momento ho desiderato vivere ed invecchiare insieme a lui. Noi vogliamo una vita tranquilla fuori dai ghetti e non frequentiamo ambienti etichettati. Abbiamo un rapporto col mondo libero e sereno. Provengo da due famiglie in vista sia a Gela che a Vittoria e ho avuto con i miei genitori un rapporto di sincerità e di coinvolgimento assoluto che mi ha portato a prendere le decisioni della mia vita con consapevolezza e maturità. Amo Gela dove ho studiato all’Alberghiero Sturzo che, a quel tempo, era sperimentale; per ora io ed il mio compagno viviamo ad Isernia, ma speriamo di trasferirci in una città di mare. Perchè il mio ricordo della Sicilia è vivo in me”.

Stampa articolo
banner vision
Visualizzazioni articolo: 8.194
Attualità

di più in Attualità

Gli studenti in piazza per chiedere servizi di edilizia scolastica

Redazione19 ottobre 2018

Ferdinando Cammarata scelto per la candidatura al Nucleo di valutazione dell’Università

Redazione18 ottobre 2018

Arena al Comitato per il porto: entro ottobre un incontro col Governatore sul porto

Liliana Blanco17 ottobre 2018

Colpo gobbo e condanna ad un anno e 4 mesi per un gelese in trasferta

Liliana Blanco17 ottobre 2018

Giudice presenta la segreteria confederale: giovani con esperienza

Redazione17 ottobre 2018

La Consulta giovanile condanna gli episodi di bullismo

Redazione17 ottobre 2018

Ugl: “Bene quindi l’immediata abolizione del numero chiuso ma serve la riorganizzazione”

Redazione17 ottobre 2018

Il Comitato per il porto dal Commissario Arena

Liliana Blanco17 ottobre 2018

M5S: ok a misure di sostegno a reddito per ex operai indotto Fiat e Gela

Redazione16 ottobre 2018