Attualità

Discarica: il parroco dona la videosorveglianza

Discarica: il parroco dona la videosorveglianza

Gela – Questo è lo spettacolo che si apre agli occhi degli automobilisti che percorrono la Strada provinciale n. 8 che collega Gela a Butera. Una discarica a cielo aperto costituito da rifiuti ingombranti che, nel tempo, si è allargata sempre di più, con resti di amianto. Divani, sedie a rotelle, vasi e spazzatura di ogni genere che aumentano ogni giorno di più. In occasione della passeggiata notturna come devozione a San Rocco, protettore della cittadina nissena, il parroco della chiesa  Maria Ausiliatrice, don Aldo Contraffatto, ha deciso di donare un impianto di videosorveglianza da installare nella zona per scoraggiare chi continua ad depositare rifiuti nella zona in vista, denominata San Francesco. “Non è possibile assistere ad uno scempio simile – dice don Aldo – nonostante le richieste alle istituzioni, per questo ho voluto dare il mio piccolo contributo che vuole essere un esempio per evitare che il fenomeno si ampli ancora di più”.

Stampa articolo
banner vision
Visualizzazioni articolo: 2.446
Attualità

di più in Attualità

Sversamento di liquidi fognari

Liliana Blanco16 novembre 2018

Rischio sismico: analisi per una prevenzione efficace in un Paese fragile.

Redazione15 novembre 2018

Nunzio che coltiva carciofi a “I soliti ignoti”

Liliana Blanco15 novembre 2018

Torna ‘innocua’ l’acqua a Niscemi

Liliana Blanco15 novembre 2018

Manifestazione ‘Alberi per il futuro’

Redazione14 novembre 2018

Il personale dell’Asp riceverà gli arretrati a partire da gennaio

Redazione14 novembre 2018

Caos-acqua: perdita a zampillo in via Butera

Liliana Blanco14 novembre 2018

«Traffico illecito di rifiuti», chiesto il processo per Crocetta

Redazione14 novembre 2018

Il sequestro dell’isola 32 e la difesa dell’Eni

Redazione13 novembre 2018