Attualità

Ferdinando Cammarata scelto per la candidatura al Nucleo di valutazione dell’Università

Ferdinando Cammarata scelto per la candidatura al Nucleo di valutazione dell’Università

Catania – Pochi giorni addietro, dopo lunghe giornate di dialogo tra le varie associazioni universitarie è ricaduta su Ferdinando Cammarata nisseno di 24 anni, studente di Giurisprudenza presso l’Ateneo di Catania l’ambita candidatura al Nucleo di Valutazione dello stesso Ateneo, organo di fondamentale importanza composto da docenti e due studenti che interviene quale valutatore del sistema di assicurazione della qualità  dell’Università. Non è la prima volta che un giovane nisseno si distingue con una candidatura agli organi di Ateneo, prima di lui Fabrizio Parla riuscì a strappare candidatura e poi vittoria al Consiglio di Amministrazione dello stesso Ateneo, elezione che lo vide promotore di numerose iniziative in favore degli studenti  tra questi l’incremento dei fondi per il servizio part-time per gli studenti che ad oggi possono fare un’esperienza formativa nelle strutture dell’Ateneo di Catania con una remunerazione di tutto rispetto. Un vero traguardo per i giovani nisseni che distinguendosi fuori Provincia grazie al supporto di Azione Universitaria portano a Caltanissetta un bagaglio di esperienze spendibili sul territorio; lo stesso Cammarata che si appresta a completare il quinto anno di studi in Giurisprudenza si è già fatto carico nel corso degli anni di numerose proposte e iniziative. <<Sono onorato di questa candidatura al Nucleo di Valutazione all’interno della coalizionePopolari e Sovranisti.>> afferma Cammarata <<Mi è stata offerta la possibilità di di concorrere a rappresentare gli studenti del mio Ateneo ed ho subito espresso le mie intenzioni durante la conferenza stampa del  6 Ottobre a Palazzo degli Elefanti. Tale ente di controllo deve inevitabilmente tenere in considerazione le esigenze degli universitari dando il proprio contributo in favore della qualità dell’offerta formativa di Ateneo. In qualità di Vice-Presidente della Consulta Universitaria e di Consigliere del Dipartimento di Giurisprudenza, mi sono occupato delle principali problematiche dell’Ateneo e della mia Facoltà, in primo luogo di didattica e strutture, ma anche di mobilità contribuendo all’accordo FCE e AMT che permette da pochi giorni agli studenti dell’Ateneo Catanese di accedere gratuitamente ai servizi dei trasporti urbani. La campagna elettorale ci ha coinvolto totalmente coinvolgendo al massimo tutti gli studenti dei vari Dipartimenti, organizzando riunioni e comitati per esprimere i principi del nostro progetto, chiedo a tal proposito un sostegno agli studenti provenienti dalla nostra Provincia ad unirsi a questo progetto divenendo con noi parte attiva>>.Conclude Fabrizio Parla <<Sono fiero della candidatura e del sicuro risultato che porterà Ferdinando che da anni si distingue in Ateneo per il suo operato, fiero di averlo coinvolto nella famiglia di Azione Universitaria che continua a premiare il merito e l’impegno, saremo al suo fianco anche per portare avanti proposte che possano andare a beneficio dei numerosi studenti nisseni>>.

Stampa articolo
Visualizzazioni articolo: 2.033
Attualità

di più in Attualità

Il gelese Renzo Cacciatore alla giuda di Ugl giovani

Liliana Blanco18 Maggio 2019

Il Liceo scientifico ricorda Stefano Ascia

Redazione18 Maggio 2019

Apre il reparto di Cardiologia Riabilitativa

Redazione18 Maggio 2019

Il Comitato porto del Golfo pronto a sostenere il sindaco

Redazione18 Maggio 2019

Aias: il risciò per i ragazzi diversamente abili

Redazione18 Maggio 2019

Caltaqua: dopo l’inchiesta, massima apertura e collaborazione

Redazione18 Maggio 2019

Un niscemese a ‘Ciao Darwin’

Liliana Blanco18 Maggio 2019

Campo scuola della Procivis

Redazione17 Maggio 2019

Riprende la distribuzione idrica a Niscemi

Redazione17 Maggio 2019