Cultura e Società

Il Comitato ‘Difendiamo i nostri figli’: “No alla teoria Gender”

Il Comitato ‘Difendiamo i nostri figli’: “No alla teoria Gender”

Gela – Il Comitato” Difendiamo i nostri figli” di Gela ha tenuto un incontro al Palazzo Ducale. Si è discusso della teoria Gender e della famiglia, All’incontro era presente lo scrittore giornalista Marco Invernizzi, che ha presentato il suo libro. “Famiglia: dal divorzio al Gender” e l’onorevole Alessandro Pagano, vice presidente del gruppo della Lega alla Camera dei Deputati. La serata è stata aperta da Totò Sauna, rappresentante a Gela del Comitato, il quale in maniera simpatica ha mostrato una mela dicendo che SanTommaso d’Acquino iniziava le sue lezioni ai suoi alunni presentando una mela, ripetendo che se qualcuno non era d’accordo che quella era una mela poteva accomodarsi fuori. Ecco cosa è il Gender.Qualcosa che vuole cambiare la mela in un altro frutto. “Vogliono distruggere il buon senso. Se uno nasce maschio è maschio, se una nasce femmina è femmina. Non ci sono sottocategorie.” Sauna si è soffermato sul discorso economico. “Esiste un capitalismo che vuole cambiare e distruggere tutte le identità , culturali, religiose e trasformarci in un grande mercato di consumatori.Togliendo tutti gli ostacoli : la famiglia, il sesso, la patria ecc.” Più articolato l’intervento del dott. Marco Invernizzi, che tra le altre cose tiene una rubrica sul tema della Famiglia su Radio Maria. La sua dissertazione sociologica è partita dal 1968, l’anno della contestazione che ha segnato il passo ad una nuova èra. Anno forse troppo mitizzato. Ha fatto un’analisi sui cambiamenti che quegli anni portarono alla cultura. Da quel momento storico sono nate le Leggi sul Divorzio e sull’Aborto  infine sulla teoria Gender che è un attacco vero e proprio contro Dio, contro il Creatore. “Tu mi hai fatto cosi, ma a me non piace quindi cambio sesso”. Non esiste limite. Io posso fare tutto quello che mi piace. Ne è scaturito un vivace dibattito che ha indotto i relatori a sviscerare l’argomento da differenti angolazioni. Le conclusioni sono state affidate al deputato  nazionale della Lega, Alessandro Pagano che ha dimostrato attraverso i dati di fatto che per recuperare i valori si dovrebbe cominciare dall’educazione dei bambini che, se da un lato ricevono imput dalla famiglie, devono fare i conti con gli imput che arrivano dai media o, a volte anche dalla scuola. Pagano ha spaziato sul tema, toccando uno degli argomenti più scottanti, quale è quello del concepimento in vitro e del congelamento degli ovuli con tutte le conseguenze sul corpo della donna che chiede di diventare mamma ad un’età non fertile. Il gruppo si è dato appuntamento a dicembre per tornare ad affrontare argomenti che accendono il dibattito socio-politico.

 

Totò Sauna

Stampa articolo
Visualizzazioni articolo: 2.146
Cultura e Società

di più in Cultura e Società

Visite senologiche gratuite al Poliambulatorio “F. Bennici” di Piazza Sant’Agostino

Liliana Blanco10 dicembre 2018

Un laboratorio di sartoria con i doni dell’Inner Wheel

Liliana Blanco10 dicembre 2018

Il RotarAct visita le case di accoglienza per anziani

Liliana Blanco10 dicembre 2018

Varati i bandi-tipo per i servizi di architettura ed ingegneria

Redazione10 dicembre 2018

Tusa: il perchè dello spostamento delle opere di Antonello da Messina

Redazione9 dicembre 2018

Frà Galdino, sessant’anni di vita religiosa celebrati dal Vescovo

Rosa Battaglia8 dicembre 2018

L’Immacolata concezione

Redazione8 dicembre 2018

Nuova stagione concertistica

Redazione8 dicembre 2018

Conferenza dell’associazione Trinakria

Liliana Blanco7 dicembre 2018