Cronaca

Acqua contaminata: vietato l’uso

Acqua contaminata: vietato l’uso

Gela – Il Commissario straordinario ha firmato pochi muniti fa l’ordinanza con la quale si chiede ai cittadini di limitare l’uso dell’acqua proveniente dall’acquedotto cittadino perché e fortemente inquinata.  La decisione deriva dai risultati degli esami di laboratorio ufficio controllo potabilità dell’acqua del comune di Gela che ha rilevato la presenza di trialometani nell’acqua che viene erogata dalla società di gestione e che non è adatta agli usi alimentari.

Il trialometano è un composto nel quale tre atomi di idrogeno della molecola di metano sono sostituiti con atomi di uno o più alogeni. I trialometani sono comunemente utilizzati come solventi in chimica organica. Vengono utilizzati anche come fluidi refrigeranti, in sostituzione ai clorofluorocarburi.

Sono piuttosto noti per causare effetti pericolosi sul corpo umano, può capitare di ingerirli sia in acqua potabile ma anche per inalazione durante il bagno in acqua che è stata trattata con il cloro.

Si sospetta che possano creare danni al fegato, reni e al sistema nervoso centrale. Sono inoltre considerati cancerogeni. E’ bene quindi prestare molta attenzione quando ci si trova l’acqua infestata da questo particolare elemento. Il nostro consiglio rimane sempre quello di fare analisi dell’acqua che ci apprestiamo a bere. Specie se sono zone rurali in cui l’acqua proviene da fonti poco controllate o da pozzi. Vediamo ora cosa fare quando ci troviamo di fronte ai trialometani nell’acqua che siamo soliti portare a tavola.

Questa mattina il dirigente responsabile dell’Unità Operativa SIAN dell’Asp 2 Carmelo Campisi ha informato il Comune della presenza di trialometani e parametri di torbidità nei campioni d’acqua prelevati il 5 e 6 novembre. Dopo aver invitato Caltaqua alla risoluzione urgente dell’inconveniente ha consigliato al Commissario Straordinario di emettere in via precauzionale ordinanza di divieto sull’uso alimentare diretto dell’acqua estesa a tutta la città sino a quando i valori non rientrano nella norma. In mattinata stessa, il Commissario ha emesso una ordinanza, in via precauzionale, con cui ordina il divieto di uso dell’acqua per scopi alimentari.

Caltaqua è stata invitata a fornire,  con urgenza, di acqua potabile a mezzo di  autobotti ai seguenti enti:

Comune; 

Ospedale;

RSA di Caposoprano, Clinica Santa Barbara; Strutture Sanitarie pubbliche e private, purchè convenzionate S.S.L.;

Forze dell’Ordine (Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto, Comando di P.M., Vigili del Fuoco, Carcere):

Tribunale;

Scuole di ogni ordine e grado;

Comunità alloggio e/o case di riposo,

Soggetti pubblici  e privati che si trovino in stato di necessità e urgenza debitamente comprovato.

Sempre in via precauzionale per la giornata di venerdì il servizio di refezione scolastica è stato sospeso.

 

Il

Stampa articolo
Visualizzazioni articolo: 6.984
Cronaca

di più in Cronaca

A fuoco l’area che confina con la chiesa dei Cappuccini

Liliana Blanco18 Giugno 2019

“Precedenza agli ex lavoratori Blu line”: incontro sindacati e Ghelas

Liliana Blanco17 Giugno 2019

Incidente stradale a Gela via Verga

Liliana Blanco17 Giugno 2019

Black-out nella zona bassa di Gela

Liliana Blanco17 Giugno 2019

Donna trovata morta a casa

Liliana Blanco16 Giugno 2019

Incendio a Marchitello

Liliana Blanco16 Giugno 2019

Tre persone aggredite dal branco nella spiaggia di Montelungo

Liliana Blanco16 Giugno 2019

Palazzo Ducale: denunce e interrogatori

Liliana Blanco16 Giugno 2019

Auto in fiamme la notte scorsa in via Caserta

Liliana Blanco16 Giugno 2019