Attualità

La Regione mette in vendita La Conchiglia, il pontile, lido Eden

La Regione mette in vendita La Conchiglia, il pontile, lido Eden
banner vision

Palermo – La Conchiglia storica di Gela potrebbe tornare agli antichi splendori.

La Regione ha pubblicato un bando di gara la concessione di strutture del demanio e ci sono ‘La Conchiglia’ , il Pontile sbarcatoio, il Lido Eden ed un capannone sito nel porto rifugio fra i 52 immobili demaniali del demanio marittimo regionale, in precarie condizioni statiche. Il mancato pagamento dei canoni demaniali ha permesso che le strutture tornassero nella disponibilità della Regione che ora li vuole alienare per farli tornare fruibili attraverso le concessioni ai privati.

La concessione demaniale marittima è soggetta al pagamento di un canone annuo, determinato in ragione dei parametri vigenti, incrementato dell’aumento percentuale offerto in sede di gara, rispetto al canone base.

L’obiettivo prioritario dell’Amministrazione regionale è quello di assicurare, nel rispetto delle procedure previste in materia di concessioni di beni demaniali marittimi, la valorizzazione dei fabbricati insistenti sul pubblico demanio marittimo, attraverso il recupero funzionale degli stessi, la riqualificazione delle aree di pertinenza, lo sviluppo delle

attività turistiche e commerciali compatibili con gli usi del mare, nonché l’incremento delle entrate erariali.

  1. a) gestione di stabilimenti balneari
  2. b) attività sportive e ricreative
  3. c) esercizi di ristorazione e somministrazione di bevande, cibi precotti e generi di monopolio
  1. d) costruzione, assemblaggio, riparazione, rimessaggio anche multipiano, stazionamento, noleggio di imbarcazioni e natanti in genere, nonché l’esercizio di attività di porto a secco, cantieri nautici che possono svolgere le attività correlate alla nautica ed al diporto, comprese le attività di commercio di beni, servizi e pezzi di ricambio per imbarcazioni
  1. e) esercizi diretti alla promozione e al commercio nel settore del turismo,dell’artigianato, dello sport e delle attrezzature nautiche e marittime
  2. f) punti di ormeggio, ripari ovvero ricoveri per le imbarcazioni e natanti da diporto
  3. g) servizi di altra natura.

L’aggiudicatario del lotto avrà la facoltà di richiedere in concessione ulteriori aree adiacenti, di pertinenza del bene, per l’esercizio dell’attività proposta.

banner vision

Sono ammessi a partecipare alle procedure di affidamento dei beni demaniali oggetto del presente bando gli operatori economici di cui all’articolo 3, comma 1, lettera

  1. p) del D. Lgs n. 50/2016 (Codice dei contratti pubblici )

nonché gli operatori economici stabiliti in altri Stati membri, costituiti conformemente alla legislazione vigente nei rispettivi Paesi.

I lavori previsti in progetto, relativi sia al fabbricato che alle aree di pertinenza concesse, dovranno essere ultimati entro tre anni dalla comunicazione di conclusione del procedimento istruttorio.

La stipula dell’atto definitivo di concessione avverrà entro 60 (sessanta) giorni dalla presentazione della seguente documentazione:

– collaudo, a firma di tecnico abilitato, di tutte le opere che formano oggetto della richiesta di concessione, realizzate in conformità al progetto approvato in sede di conferenza dei servizi;

– accatastamento dell’immobile e dell’area in concessione, secondo le indicazioni fornite dall’ARTA;

– relazione analitica relativa alla spesa effettivamente sostenuta per la realizzazione di interventi, corredata da tutti i giustificativi di spesa.

La durata della concessione demaniale è compresa tra un minimo di 6 (sei) anni ed un massimo di 50 (cinquanta) anni, con decorrenza dalla data indicata nell’atto di concessione e sarà rapportata all’entità degli investimenti che il proponente si impegna a sostenere.

Stampa articolo
Visualizzazioni articolo: 7.599
Attualità

di più in Attualità

La paura della piazza

Liliana Blanco25 Aprile 2019

Gela sommersa di plastica

Liliana Blanco25 Aprile 2019

40 imputati di Gela e Niscemi a lavoro per espiare le pene

Redazione25 Aprile 2019

Forum Acqua chiede un impegno ai candidati sindaci ed alle liste

Redazione24 Aprile 2019

25 aprile: la Giornata del decorato al valor militare

Redazione24 Aprile 2019

La Consulta giovanile rimarca il ruolo di protagonista istituzionale

Redazione24 Aprile 2019

Comitato per il porto: “facciamo appello a Musumeci per il porto”

Redazione24 Aprile 2019

Le passerelle del qualunquismo politico

Redazione24 Aprile 2019

Acqua: torna normale la distribuzione idrica nel territorio nisseno

Redazione24 Aprile 2019