Cultura e Società

Il RotarAct lancia il progetto Lab2110 per le imprese sociali

Il RotarAct lancia il progetto Lab2110 per le imprese sociali

Gela – Il Rotaract club di Gela promuove il Lab2110, il progetto distrettuale per la nascita e lo sviluppo di imprese sociali. “Nel corso del presente anno sociale 2018/2019 il Distretto Rotaract 2110 Sicilia e Malta ha pensato di ideare un progetto di promozione delle Startup giovanili, contribuendo alla lotta contro l’emigrazione professionale. In un contesto come quello della città di Gela, il Rotaract, seguendo le linee guida del Distretto, può fornire degli strumenti concreti per la creazione di opportunità professionali giovanili. Quello attuale – scrive il presidente del Rotaract club di Gela Gianni Battista Cauchi – è un periodo per la nostra comunità cittadina di notevole depressione culturale e sociale, che vede, purtroppo, giovani studenti e professionisti abbandonare il nostro territorio in cerca di orizzonti più favorevoli altrove, talvolta molto lontano dalla nostra terra, talvolta per via definitiva”.

Il progetto Lab2110 offre la possibilità a giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni non compiuti, che non siano soci di nessun Rotaract club, di affrontare il problema della disoccupazione, sostenendo concretamente gli oneri di fondazione per le Startup decretate vincitrici.

Per partecipare al bando gli interessati devono rivolgersi al Rotaract club locale od operante nel comune più vicino che sponsorizzerà la loro idea d’impresa, presentando la domanda di ammissione all’indirizzo e-mail lab2110@distrettorotarcat2110.com entro e non oltre il 31 marzo prossimo. Ogni Rotaract club può sponsorizzare soltanto un progetto, riferibile a una sola idea d’impresa da sviluppare nel proprio territorio di riferimento. Per i dettagli, quanti fossero interessati alla partecipazione si potranno rivolgere al presidente Gianni Battista Cauchi o alla segretaria del club Andrea Alecci.

I progetti presentati saranno ammessi a giudizio insindacabile della Commissione tecnica “Lab2110” e dovranno rientrare nelle categorie di: integrazione sociale; accessibilità culturale; sostenibilità ambientale.

“Il progetto premiato, conclude il presidente del Rotaract, riceverà in premio 5.000 euro in beni, servizi e consulenza: si tratta, dunque, di una concreta possibilità di riscatto, che, sarebbe auspicabile, venisse coltada un giovane gelese”.

Stampa articolo
Visualizzazioni articolo: 911
Cultura e Società

di più in Cultura e Società

Il rito della luce a Fiumara d’arte

Redazione20 Giugno 2019

Il monumentale volume che racconta Ercole Patti

Redazione20 Giugno 2019

Alla giornalista Lucia Ascione il XIX Premio “La Gorgone d’Oro

Redazione19 Giugno 2019

Il tema dell’ecologia integrale nell’enciclica di Papa Francesco “Laudato si’”

Redazione19 Giugno 2019

Primo corso di formazione dedicato ai volontari e operatori sanitari

Redazione19 Giugno 2019

I ‘Solchi d’ inchiostro’ di Filippo Minacapilli

Redazione19 Giugno 2019

Alessi interviene sulle Mura timoleontee

Redazione18 Giugno 2019

Il ‘Re Mida’ è passato dal quartiere Canalazzo di Gela

Liliana Blanco17 Giugno 2019

A lezione di sicurezza stradale alla ‘Solito’

Liliana Blanco17 Giugno 2019