Politica

Mancuso (PdF): “servizio, collegialità, priorità, coinvolgimento per ripartire”

Mancuso (PdF): “servizio, collegialità, priorità, coinvolgimento per ripartire”
banner vision

Gela – Il prof. Gianfranco Mancuso laureato in giurisprudenza ed insegnante all’istituto tecnico commerciale è stato indicato dai dirigenti nazionali del Popolo della famiglia, Renato Messina ed Emanuele Zappulla come uno dei possibili candidati a sindaco del gruppo politico che si fonda sui temi etico-religiosi che sta prendendo piede in una società che, pur sprofondando nella crisi dei valori mostra segni di ricerca del sè in un oceano di disperazione in cui la famiglia ed il ritorno ai valori rappresentano l’àncora di salvezza, il salvagente nella tempesta che potrebbe condurre a riva in una società dei numeri, dell’apparenza e del denaro che uccidono le ideologie sociali.  “In tempi di grande incertezza e di un futuro non facile da costruire, nel quale aumentano povertà e solitudini, sembra necessario riaffermare la centralità dei valori del servizio e dell’amore per la persona e per la propria città – sostiene Mancuso –

Governare fenomeni e vicende non è azione facile se sganciata da una  identità valoriale profonda.

Come cristiano penso che governare una città non è traversata solitaria nel deserto ne è una lotta contro i mulini a vento.

Riaffermare i valori dell’onesta’ e del rispetto dell’altro è il punto di partenza.

Un buon governo della città passa per quattro direttrici: servizio, collegialità, priorità, coinvolgimento delle persone.

Servizio: la politica è alta espressione di carità; il cristiano vive e pratica la politica quale risposta ai bisogni e azione per il bene comune.

Collegialità: da soli non si governa, ci vuole una squadra, una buona squadra perché nessuno ha la verità in tasca o soluzioni sempre ottimali.

Priorità: occorre restituire fiducia ma bisogna dire  chiaramente che non ci sono bacchette magiche perché non tutto si può fare e che se vogliamo il bene  per i nostri figli dobbiamo tutti tenere comportamenti virtuosi a cominciare dal rispetto delle regole.

Coinvolgimento dei cittadini: non è problema di numeri e di voti ma di effettiva condivisione dei valori e della concreta pratica virtuosa degli stessi.

Ciò che ci si aspetta è un cambiamento di rotta della politica locale chiamata ad indicare  contenuti, programmi e strategie su tali quattro direttrici”.

 

Stampa articolo
Visualizzazioni articolo: 601

di più in Politica

Ufficializzata la lista di F. I. per le europee e scoppia la bagarre

Redazione18 Aprile 2019

Il Popolo della famiglia alle elezioni Europee

Redazione17 Aprile 2019

Candidati a sindaco alla Confcommercio

Redazione17 Aprile 2019

L’Ars ha approvato oggi l’istituzione del Forum regionale dei giovani

Redazione17 Aprile 2019

Faraci rinuncia all’incarico

Redazione17 Aprile 2019

Candiati a sindaco a confronto a Gela e Caltanissetta

Redazione17 Aprile 2019

Il Ministro in visita alla Corte d’Appello: a maggio visita degli uffici del Ministero

Redazione17 Aprile 2019

Ecco gli scrutatori sorteggiati

Redazione16 Aprile 2019

Farruggia: “La lista ‘Avanti Gela’ non ha l’anima di Forza Italia’”

Redazione16 Aprile 2019