Politica

La sinistra prende tempo su Greco sindaco; PdF prende le distanze dalla Lega

La sinistra prende tempo su Greco sindaco; PdF prende le distanze dalla Lega

Gela – L’ufficializzazione dei sostegni avrebbe dovuto avvenire nell’immediato e invece si dovrà attendere almeno mercoledì.  Sarà un week-end di riflessione da parte di Pd e Sicilia futura, prima di pronunciarsi sul possibile appoggio alla candidatura di Lucio Greco. “Vogliamo riflettere bene – ha detto il segretario cittadino Peppe Di Cristina – siamo tenuti ad aspettare il risultato delle Primarie di domenica per vedere quale linea adotta il partito a livello nazionale. Abbiamo diverse intelocuzioni in atto e addirittura potremmo anche avere un nostro candidato da presentare. E’ tutto in itinere, ma ci vuole un’attenta riflessione. Non si può concludere da un minuto all’altro”. Nel frattempo si pone un’altra condizione per l’ingresso, cosa che avevano anticipato gli aderenti del Movimento civico ‘Gela città normale’: Greco è espressione dei Movimenti, quindi chi lo sostiene deve farlo senza simbolo. Ma tutto è ancora da vedere visto che le adesioni cambiano, si muovono e restano fluttuanti. Il Pd valuta anche la candidatura di Maurizio Melfa ma non si pronuncerà nell’immediato. Cambia idea anche il Popolo della famiglia che a dicembre aveva stretto un patto di alleanza con la Lega e che oggi non è più convinto di sostenere il candidato Spata: chi sceglierà?  “Il Popolo della famiglia – dice il dirigente nazionale Emanuele Zappulla – si era avvicinata alla Lega pensando di sostenere un progetto nuovo ma se il progetto nuovo viene condiviso da personaggi che non sono affatto nuovi, noi non ci stiamo e guardiamo oltre”.  Un altro scoglio è rappresentato dalle liste: nell’Ufficio comunale dove si raccolgono le firme dei cittadini a sostegno delle liste elettorali, al momento ci sono depositate solo due liste; sono ‘Una buona idea’ ed ‘Un’altra Gela’, segno che tutto va tremendamente a rilento. Siamo a marzo ma questa campagna elettorale, già confusa e difficile, si configurerà solo poco prima del momento del deposito obbligatorio delle liste e i partiti continueranno a guardare alle mosse degli altri per potere regolare le loro.

Stampa articolo
Visualizzazioni articolo: 1.156
Politica

di più in Politica

Candiani sostiene Spata anche nel ricorso

Redazione19 Giugno 2019

L’ S O S di Di Paola: “Gela rischia di perdere 39 mln di euro”

Redazione19 Giugno 2019

Approvato un emendamento che salverà le ex province siciliane

Redazione19 Giugno 2019

Paola Giudice è il vicepresidente del consiglio comunale

Liliana Blanco18 Giugno 2019

Consiglio comunale con colpi di scena

Liliana Blanco18 Giugno 2019

Giudice: “Rinuncio al gettone per le sedute incomplete”

Redazione18 Giugno 2019

Consiglio comunale di domani con vicepresidente individuato

Liliana Blanco17 Giugno 2019

202 mila euro per il progetto esecutivo del Museo archeologico di Gela

Redazione17 Giugno 2019

Provvedimenti per la viabilità nel territorio di Niscemi

Redazione15 Giugno 2019