Attualità

“Parliamo di Gesù a suon di rap in una chiesa”: boom di giovani

“Parliamo di Gesù a suon di rap in una chiesa”: boom di giovani

Gela – In una società liquida, dove i valori si sono dissolti lasciando il posto alla solitudine del cuore, urge poter parlare di nuovo al cuore dei ragazzi. E come farlo? Usando i loro linguaggi, le loro musiche, i loro idoli e la chiesa come luogo di incontro, di preghiera e di riflessione aperta alle scolaresche; questa la novità di fede portata oggi dal gruppo chiesa sulla roccia.  Istituto tecnico chimico e Liceo scientifico insieme per ascoltare la Parola. Ancora una volta la chiesa si fa promotrice di eventi formativi socio culturali. L’incontro nasce dall’ idea di un giovane parroco, Don Salvo Cumia, che ha sposato l’ idea del gospel cristiano rap con un linguaggio consone al mondo giovanile, coadiuvato da altri parroci  che l’ hanno sostenuto. Ospite e reduce dai migliori palchi nazionali e  dai vari talent show l’ artista Repper Tomas Shoek che ha calamitato riempito oltre 2000 giovani nei locali della chiesa Sant’ Antonio di Padova. Con lui Mirko Grasso, ballerino e Iolanda Vox, vocalist artisti del gruppo i MG. I locali della chiesa erano straripanti di giovani.

Il messaggio è stato chiaro:  ‘no alla droga si alla vita’ . La vita che con Gesù  trova un senso. Nell’ambito di queste iniziative un concerto live con il cantautore rapper  per poi proseguire il tour siciliano venerdì, con una serata di discoteca e domenica a Comiso nei locali della Pdg. Si è parlato di un solo nome che è  la via la verità la vita che porta al DIO  padre … quel nome è  Gesù.

Don Salvatore Cumia, ha proposto lo spettacolo musicale del cantante Shoek accompagnato dagli artisti Jolanda Vox e Mirko per il giorno 16 marzo ,”Rock Legend” sono normalmente si svolgerà su area pubblica della zona della Piazza Sant’Agostino. Il Comune di Gela ha predisposto per il  16 Marzo questi provvedimenti in materia di circolazione e  Divieto di Sosta con Rimozione Forzata nella zona.
Divieto di Sosta con Rimozione Forzata ambo i lati dalle ore 20:00 fino a notte fonda, eccetto le
autovetture che serviranno per l’allestimento del palco, le vetture di cui all’art. 177 del C.d.S. (servizi di
polizia, antincendio, protezione civile e ambulanze) e i mezzi della Tekra per consentire la pulizia delle
strade prima e dopo la manifestazione canora: Via Rossini, tratto compreso tra la via Marconi e la Piazza Salandra;
Divieto di Transito con l’impiego di transenne, dalle ore 20.30, a cessate esigenze, eccetto le autovetture
che serviranno per l’allestimento del palco, le vetture di cui all’art. 177 del C.d.S. (servizi di polizia,
antincendio, protezione civile e ambulanze) e i mezzi della Tekra per consentire la pulizia delle strade
prima e dopo la manifestazione canora: Piazza Salandra, intera area. Divieto di Transito – eccetto i residenti di via San Nicola, dalle ore 20.30 e fino a cessate esigenze: Piazza San’ Agostino, tratto compreso tra la il corso Vittorio Emanuele e la via San Nicola. Obbligo di svolta a sinistra, dalle ore 20.30 e fino a cessate esigenze: per i veicoli provenienti dalla via Rossini che si immettono nella Piazza Salandra;

Stampa articolo
Visualizzazioni articolo: 1.435
Attualità

di più in Attualità

E’ ancora emergenza idrica: niente mare, non c’è acqua per lavarsi

Liliana Blanco18 Giugno 2019

Terzo intervento di disinfestazione: ecco il calendario

Redazione18 Giugno 2019

Al via la procedura per inserire le Mura nell’Unesco

Liliana Blanco17 Giugno 2019

Tutti compatti per la difesa dei lavoratori ex Blu line: altro incontro con l’amministratore Ghelas

Redazione17 Giugno 2019

Giudice sull’incendio intorno al Palazzo Ducale: “Non possiamo affidare la nostra vita alla fortuna”

Redazione16 Giugno 2019

Si sblocca il concorso alla Regione dopo 19 anni: al lavoro i nuovi restauratori

Liliana Blanco16 Giugno 2019

“Biblioteca delle Tesi” a Niscemi

Redazione15 Giugno 2019

Passeggiata in risciò per i ciechi e ipovedenti della provincia di Caltanissetta

Liliana Blanco15 Giugno 2019

“La sanità pubblica in provincia di Caltanissetta  e’ al collasso!”

Redazione15 Giugno 2019