Cultura e Società

Anche a Gela si celebra la Giornata del decorato al valor militare

Anche a Gela si celebra la Giornata del decorato al valor militare

Gela – L’Istituto del Nastro Azzurro, sezione di Gela presieduto da Epifania Guccione, in occasione della GIORNATA DEL DECORATO AL VALOR MILITARE che verrà celebrata il prossimo 21 marzo 2019 ha chiesto ai DIRIGENTI SCOLASTICI di sensibilizzare docenti ed allievi alla partecipazione al fine di promuovere la conoscenza degli eventi che hanno coinvolto concittadini, anche con il sacrificio della vita, alla conquista di Libertà e Democrazia. Sono state conferite le medaglie d’oro al valor militare ai concittadini  Guccione ( 1915 ), Valenti (1937 ). Guttadauro ( 1938 ) Siracusa (1943 ), D’Immè ( 1996 ).

L’Istituto nazionale del Nastro Azzurro fu costituito in Roma il 24 febbraio 1923 prima come Legione Azzurra, poi come Associazione del Nastro Azzurro, per volontà della Medaglia d’Oro Ettore Viola e del pittore Maurizio Barricelli che vollero assumere come data costitutiva il 26 marzo, a memoria dell’istituzione da parte di Carlo Alberto di Savoia Carignano delle Medaglie al Valor Militare. In realtà, per l’Istituto la data di riferimento è il 21 aprile, quando il Capo del Governo Benito Mussolini consegnò al Comitato Centrale dell’Istituto, nell’Aula Senatoria del Campidoglio, l’Orifiamma Nazionale. Le sue origini si radicano nel primo provvedimento organico adottato nel Regno di Sardegna per ricompensare particolari atti di valore compiuti da militari risalente al 21 maggio 1793, quando Vittorio Amedeo III di Savoia approvò il Regolamento “…per il distintivo di onore stabilito per li bassi ufficiali e soldati delle Regie Truppe” che istituiva una medaglia d’oro o d’argento da conferire ai sottufficiali ed ai militari di truppa del regno sardo che avessero compiuto “azione di segnalato valore in guerra”. Tale distintivo di onore rappresentava “un pubblico e permanente onorifico contrassegno di Reale gradimento” e, proseguiva il regolamento, “nel far riconoscere gli autori” doveva “dar loro una maggior considerazione, elevarne sempre più gli animi ed eccitare anche con l’apparente segno della manifestata prodezza quella emulazione nei compagni, che è tanto necessaria nel militare”.

 

Il Programma è il seguente.

ore 10.00: Raduno in Piazza Roma.

ore 10.15 : Corteo e deposizione corona al Monumento in Piazza Martiri della Libertà.

ore 11,00: Santa messa in Chiesa Madre.

ore 17.30: Conferenza, presso Auditorium Liceo Classico Eschilo, sul tema

Il Valore Militare nei Conflitti Mondiali

Prof. Giorgio Romano (emerito dirigente scolastico): 1° e 2° conflitto mondiale

Prof. Nuccio Mulè : Le Medaglie d’Oro di Gela .

A conclusione della giornata verranno resi gli

Onori ai Caduti e Decorati al Valor Militare di Gela

Presenzieranno cittadini, Autorità scolastiche, Civili e Militari e le Associazioni d’Arma che sono invitate ad intervenire con loro Vessilli, Bandiere e Labari.

Stampa articolo
Visualizzazioni articolo: 772
Cultura e Società

di più in Cultura e Società

“L’acqua fonte di vita”: concorso per le scuole

Redazione22 Marzo 2019

Regeneration: da domani 30 artisti a liceo scientifico

Redazione22 Marzo 2019

Nella giornata della memoria si ricorda Emanuele Notarbartolo

Redazione21 Marzo 2019

‘Per sempre Libero’

Redazione21 Marzo 2019

Il prof. Cappellani parla di tumori su invito dell’Associazione Ex allievi del Liceo

Liliana Blanco20 Marzo 2019

Tutto pronto per la seconda parte del progetto “Mamma Mia!

Redazione20 Marzo 2019

” Cu’ cci veni a Palermu?” il 30 marzo 2019

Redazione20 Marzo 2019

Progetto scuola di inclusione degli studenti con disabilità intellettiva al IIS Leonardo

Redazione19 Marzo 2019

San Giuseppe: la tradizione torna in tutto il suo splendore

Redazione19 Marzo 2019