Cronaca

Sequestro da 1 Milione di Euro per affiliato clan Emmanuello

Sequestro da 1 Milione di Euro per affiliato clan Emmanuello

Gela – I Carabinieri del Reparto Territoriale di Gela ed i Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Caltanissetta hanno dato completa esecuzione al decreto emesso dal Tribunale di Caltanissetta che ha disposto la confisca di un ingente patrimonio, composto da beni mobili e immobili e da un intero complesso aziendale, del valore complessivo di circa un milione di euro, a carico di un affiliato a Cosa Nostra gelese.

La misura giunge all’esito di una articolata attività investigativa, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Caltanissetta, che ha visto una stretta e costante collaborazione tra le professionalità dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza nella ricerca di fonti di prova, nonché nell’accurata e compiuta dimostrazione della sproporzione tra reddito e il patrimonio del nucleo familiare di Nicola LIARDO, pregiudicato gelese di 44 anni, da sempre vicino alla famiglia Emmanuello, arrestato nel corso di svariate operazioni condotte delle forze di polizia per i reati di associazione di tipo mafioso, nonché estorsione e, suo core business, traffico di sostanze stupefacenti. Lo stesso è stato arrestato con i suoi sodali dai Carabinieri del Reparto Territoriale di Gela il 25 settembre 2017 nell’ambito dell’Operazione “Donne D’Onore”, sempre coordinata dalla D.D.A. di Caltanissetta.

Le risultanze investigative hanno trovato pieno riscontro da parte della Magistratura inquirente che ha così disposto la confisca dei seguenti beni:

n. 2 immobili situati nel centro storico di Gela, tra cui la casa di abitazione della famiglia del proposto;

n. 4 terreni agricoli, che si estendono per diversi ettari, situati nelle contrade Manfria e Gibliamuto dell’agro gelese;

n. 4 veicoli a motore;

una nota ed avviata pizzeria-tavola calda situata sulla principale via Venezia di Gela.

Un altro duro colpo inflitto con la misura di prevenzione alla criminalità gelese con i beni confiscati che entreranno poi a far parte del patrimonio dello Stato.

Stampa articolo
Visualizzazioni articolo: 4.129
Cronaca

di più in Cronaca

Fuoco in un cantiere abbandonato in via Venezia

Liliana Blanco20 Giugno 2019

Aggredita avvocatessa: ricoverata in codice rosso

Liliana Blanco19 Giugno 2019

Trovato morto un rumeno in un casolare di Spinasanta

Liliana Blanco19 Giugno 2019

Tentata rapina al Forte’ di Macchitella: arrestato un giovane

Liliana Blanco18 Giugno 2019

Altra aggressione di cani randagi a Montelungo

Liliana Blanco18 Giugno 2019

Robilatte: “Il Centro per l’impiego non chiude”

Liliana Blanco18 Giugno 2019

A fuoco l’area che confina con la chiesa dei Cappuccini

Liliana Blanco18 Giugno 2019

“Precedenza agli ex lavoratori Blu line”: incontro sindacati e Ghelas

Liliana Blanco17 Giugno 2019

Incidente stradale a Gela via Verga

Liliana Blanco17 Giugno 2019