Cronaca

Carabinieri arrestano spacciatore a domicilio; individuato ricettatore di sanitari

Carabinieri arrestano spacciatore a domicilio; individuato ricettatore di sanitari
banner vision

Niscemi – Prosegue senza sosta il quotidiano impegno dei Carabinieri di Gela finalizzato al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e di controllo del territorio.

Ieri, infatti, i militari del N.O.R.M. del Reparto Territoriale con il supporto dello Squadrone Eliportato Carabinieri “Cacciatori Sicilia” e quelli della locale Stazione dei carabinieri di Niscemi hanno effettuato una serie di controlli procedendo all’arresto di un giovane locale, S.R. di 20 anni, già noto alle Forze dell’ordine per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari operanti, dopo prolungato servizio di osservazione, insospettiti dal continuo via vai dall’abitazione, hanno proceduto al controllo sorprendendolo con alcuni involucri di sostanza stupefacente. Lo stesso, ormai scoperto, ha consegnato la restante per un totale di circa tre etti di hashish e qualche dose di marijuana. Nel contempo sono stati sequestrati varie centinaia di euro in banconote di vario taglio, ritenuto il provento della fiorente attività di spaccio, oltre a materiale per il taglio e confezionamento.La sostanza stupefacente, dopo essere stata sequestrata e repertata, sarà sottoposta ad analisi di laboratorio.

banner vision

Nell’ambito dei controlli effettuati, inoltre, la locale Stazione, nel corso di una perquisizione ha rinvenuto nell’abitazione di un bracciante agricolo, A.G. di 33 anni, numerosi sanitari, quali box doccia, vasca idromassaggio ecc. Insospettiti da quanto rinvenuto e dal fatto che il possessore non fosse in grado di giustificarne la presenza e l’acquisto, termine accertamenti dei carabinieri operanti, è emerso che i beni erano stati sottratti ad una ditta di sanitari locale, in atto sottoposta a pignoramento e quindi sotto custodia di curatore fallimentare. La refurtiva recuperata ammonta ad alcune migliaia di euro e verrà restituita al proprietario.

L’arrestato, espletate le formalità di rito è stato posto a disposizione della Procura della Repubblica di Gela in attesa di giudizio. L’altro giovane dovrà invece rispondere all’Autorità Giudiziaria per la ricettazione del materiale rinvenuto.

Stampa articolo
Visualizzazioni articolo: 3.087
Cronaca

di più in Cronaca

Automobilista investe una mucca: in 2 in ospedale

Liliana Blanco26 Aprile 2019

Incidente in viale Cortemaggiore: auto contro albero

Liliana Blanco25 Aprile 2019

Due arresti per detenzione di armi

Redazione25 Aprile 2019

Pasquetta di fuoco: distrutto un camioncino

Liliana Blanco23 Aprile 2019

Incidente a Marchitello, coinvolte tre auto

Liliana Blanco22 Aprile 2019

Auto in fiamme in via Juvara

Redazione19 Aprile 2019

‘Notte di fuoco’: auto contro negozio e danneggiamenti dolosi

Redazione18 Aprile 2019

Guerra fra candidati: finisce in Procura una lettera

Redazione16 Aprile 2019

Richiesta di rinvio a giudizio per il funzionario De Petro sulla voce rifiuti

Liliana Blanco15 Aprile 2019