Politica

Ufficializzata la lista di F. I. per le europee e scoppia la bagarre

Ufficializzata la lista di F. I. per le europee e scoppia la bagarre

Palermo – “La decisione di impedire che il territorio metropolitano di Catania avesse una rappresentanza nella lista di Forza Italia alle Europee, rappresenta l’ennesima conferma dell’inadeguatezza della guida politica del partito in Sicilia”. E’ il commento di Salvo Pogliese dopo l’ufficializzazione della lista di Forza Italia. “Un’offesa al lavoro di una classe dirigente che a Catania ha conquistato le percentuali più alte d’Italia sia alle elezioni politiche del marzo 2018 che alle ultime elezioni comunali, laddove si è attestata al 27% dei consensi, eleggendo al primo turno il sindaco, l’unico di FI in tutta Italia di un comune metropolitano. Ma è ormai evidente che troppe cose ci dividono da Miccichè e dalle sue estemporanee sortite. Solo per citarne alcune: le incoerenti prese di posizione sull’immigrazione sostenute insieme a Laura Boldrini e a braccetto coi centri sociali; la conduzione di una battaglia di retroguardia a tutela dei vitalizi; l’ostentata insensibilità nel ruolo di presidente dell’Ars per i problemi economico finanziari del comune di Catania, nonostante una trasversale convergenza; per non parlare della sua divisiva candidatura alle regionali del 2012, che causò la sconfitta del centrodestra e la vittoria di Crocetta.
Ringrazio Antonio Tajani, Annamaria Bernini e Maurizio Gasparri per il generoso estremo tentativo di fermare la scelta scellerata di escludere Catania dalla lista. Purtroppo, però, devo prendere atto che il partito per cui mi sono sempre coerentemente battuto, anche stavolta in Sicilia ha imboccato la strada dell’autodistruzione, una logica a cui non possiamo ancora sottostare e che ci impone di essere conseguenziali e alternativi a un certo modo di intendere la Politica. Per queste ragioni lascio ogni incarico da Forza Italia, partito in cui, insieme a tanti amici e amministratori non ci riconosciamo più. Assieme abbiamo assunto il comune impegno di lavorare per poterci finalmente riappropriare dei valori della nostra identità e della cultura della Destra politica, che in Forza Italia non hanno più alcuna possibilità di potersi esprimere”

“Non avevamo dubbi circa la coerenza e il riconoscimento di una rappresentanza del partito in seno alla lista, la quale è espressione di un radicamento sul territorio. Senza nulla togliere ad altri aspiranti candidati non inclusi in lista, i nomi presenti, a cominciare dalla scelta del Capogruppo di Forza Italia al Parlamento Siciliano, Giuseppe Milazzo, offrono un equilibrio perfetto e puntuale alle scelte operate dal nostro presidente, Silvio Berlusconi”. A riferirlo è il Coordinatore di Forza Italia per la provincia di Caltanissetta, on. Michele Mancuso, a seguito dell’ufficializzazione dei candidati di Forza Italia per il Collegio insulare della prossima tornata elettorale europea.

 

Stampa articolo
Visualizzazioni articolo: 1.913
Politica

di più in Politica

Di Matteo incontra Greco: “no a ‘tiratina di giacca’ di chi pensa agli equilibri partitici “

Redazione24 Maggio 2019

Le deleghe possono attendere….

Liliana Blanco24 Maggio 2019

Museo del mare e tutela dei reperti archeologici. Di Paola: “ chiacchiere e pochi fatti”

Redazione23 Maggio 2019

In forse il voto alle elezioni provinciali

Liliana Blanco23 Maggio 2019

Salvatore Cicu a Gela su invito di Sammito

Liliana Blanco23 Maggio 2019

Gelarda a Gela per spiegare il suo progetto politico

Redazione22 Maggio 2019

Sara Cavallo: “valuterò l’opportunità di presentare ricorso”

Liliana Blanco22 Maggio 2019

E’ ufficiale: i consiglieri di maggioranza sono 15

Liliana Blanco22 Maggio 2019

Europee: Saverio Romano, amarcord Dc contro i sovranismi

Redazione22 Maggio 2019